STALKER SARAI TU

“Original play”: gli asili si aprono ai pedofili

Questo blog ha interrotto le pubblicazioni il 14/09/2020, dopo 4 anni di attività.

Le sue tematiche sono ora sviluppate da una nuova piattaforma:

LA FIONDA

https://www.lafionda.com

<

donaldson original play
Fred Donaldson “in azione”

Noi ci lamentiamo che laureate in lettere si spaccino per esperte di violenza di genere. Peggio ancora che altri laureati in lettere, tipo Claudio Foti, si spaccino per psicologi, mettano in scena psicodrammi per convincere i nostri figli di aver subito violenze dal padre e ci facciano sopra un sacco di soldi, strappandoli alle famiglie con la probabile complicità dei servizi pubblici. Dilettanti, come sempre, noi italiani. Gli USA e il Nord Europa ci surclassano, al solito, laddove i primi sfornano un laureato in geografia che si dichiara professore di psicologia infantile, riuscendo così a infiltrare se stesso e altri estranei negli asili tedeschi, austriaci, polacchi, svedesi, svizzeri, olandesi e di altri paesi del mondo.

Parlo di Fred Donaldson, ideatore dell’approccio pedagodico denominato “Original play”. Presentato in un suo libro e pubblicizzato in tutto il mondo attraverso un sito dedicato e una fondazione internazionale (asseritamente ONLUS, al solito), il metodo sostiene di poter liberare i bimbi in età da asilo dallo stress e dall’ansia, garantendo maggiore capacità motoria, maggiore autostima, e minore aggressività, il tutto attraverso una modalità di gioco “di contatto”, una specie di lotta libera controllata. Di fatto si tratta di introdursi in asili e scuole con l’autorizzazione a toccare e maneggiare i bambini a loro (degli adulti) totale gradimento.


Dalla teoria alla pratica “Original Play”.


original playPossibile? Assolutamente sì. Perché non c’è solo l’ideologia gender che mira a sessualizzare precocemente i bambini, c’è anche chi passa all’azione. Già ho parlato su queste pagine del processo di normalizzazione della pedofilia che, attraverso le folli teorizzazioni di James Cantor, dagli USA si sta diffondendo nel resto del mondo. Dalla teoria alla pratica arriva ora, e si sta espandendo in modo tentacolare, “Original Play”. Tutto normale, anzi positivo per lo stream ideologico radical o progressista in generale, che ha tra i suoi adepti direttori di scuole e asili, oltre a politici e giornalisti. Molto meno normale per i molti genitori che rimangono razionali. Ed è così che in Germania è scoppiato il caso.

Lo scandalo parte da alcuni asili evangelici di Berlino, ma non solo. Un padre ha denunciato che, durante una sessione di “Original Play” (di cui peraltro non sapeva nulla), il proprio figlio di 5 anni è stato umiliato, fatto oggetto di violenza e sadismo. Il piccolo ha raccontato tutto nei dettagli e ora è traumatizzato e sotto cura psicologica. Ma non è l’unico: si parla di educatori estranei che ficcano il naso tra le natiche dei bambini, alcuni dei quali sono anche finiti con le braccia rotte. Ad Hannover una bambina è tornata a casa, dopo una sessione di “Original play”, dicendo di sentire “le spine” all’interno della vagina. I medici che l’hanno subito visitata hanno riscontrato abusi, che lei ha confermato con racconti oggettivamente non ripetibili. Tutti questi genitori hanno denunciato il fatto, senza avere riscontri né dalle autorità, né tanto meno dalle amministrazioni o direzioni degli asili, forse troppo consce e compromesse per poter ammettere l’errore.


Ti piace questo articolo? Sostieni il blog con una donazione. Grazie!


Ma come funziona davvero “Original Play”? L’ha scoperto il programma TV tedesco “Kontraste” (qui, per chi sa il tedesco) che ha infiltrato alcuni suoi giornalisti. Questi si sono presentati con 250 euro in mano per iscriversi al workshop di Donaldson. I soldi sono subito spariti in cassa, senza che agli aspiranti educatori venissero chiesti né documenti né requisiti o altro. Di fatto, chiunque può partecipare al corso breve. Che consiste nella spiegazione di come toccare i bambini e nella consegna del libro del geografo. Chi l’ha letto lo definisce un vero e proprio manuale per pedofili. Ottenuto il diplomino, si ha accesso alla pratica presso gli asili che si convenzionano con la ONLUS di Donaldson. Da quel momento, persone totalmente estranee ai bambini possono entrare negli asili e invitare i piccoli al “corpo-a-corpo”. I giornalisti hanno filmato tutto in segreto, mostrando che si tratta in gran parte di mimiche di atti sessuali.

Lo speciale TV ha sollevato un vespaio. Fior di studiosi tedeschi (psicoterapeuti, psicologi infantili, pedagogisti) hanno condannato la pratica e i workshop di Donaldson, che in sostanza sono un lasciapassare per chiunque al corpo di bambini. Soggetti che teoricamente dovrebbero essere al sicuro nei loro asili. In taluni casi, come riporta uno speciale della TV russa, si raggiunge l’apoteosi dell’assurdo: una legge in Germania impone agli asili di oscurare i visi dei bambini nelle foto di classe, eccetto quello del bimbo figlio della coppia cui viene consegnata la foto. Questo per tutelare e proteggere i bambini. E mentre si mette per legge una macabra pezza nera sulle foto di classe, si lascia che chiunque entri negli asili e giochi allo “smorzacandela” con i piccoli e le piccole.


Da noi di questa cosa non si è parlato.


Non si sa se in Germania ci sono state denunce. Di fatto “Original play” è stato gradualmente bandito da tutti gli asili. Donaldson però se la ride (una risata che mette i brividi). Le critiche degli specialisti gli fanno un baffo, e mentre viene sfrattato da Germania e Austria, si prepara a conquistare la Polonia, dopo aver portato il suo metodo già negli USA, in Svezia, Danimarca, Argentina, LIbano, Dubai, Sud Africa. La sua cavalcata sembra inarrestabile e mette paura, se tutti i genitori che hanno prestato testimonianza in TV hanno ritenuto di presentarsi con volto e voce camuffati. Si fa così quando si denuncia la mafia, in genere.

E in Italia? Da noi di questa cosa non si è parlato, fatto salvo un articolo de “La nuova bussola quotidiana“. Tutto il mondo ne parla, ma da noi zitti zitti. Forse perché, appunto, noi siamo quelli dei letterati-counselor-opinionisti-psicologi. Quelli che danno credito a chi ipotizza l’asilo obbligatorio per tutti i bambini. E che imbavagliano a norma di legge tutti coloro che si azzardano a criticare questo genere di cose. E’ soprattutto imponendo il silenzio e tacitando la critica, magari spacciata per “odio verso la diversità”, che si apre la pista a teorie criminali come quelle gender, che ne portano con sé di altrettanto criminali come quelle di James Cantor, cui poi seguono pratiche abominevoli come quelle di Fred Donaldson.


Sarò il primo in lista per buttarle fuori dai confini, insieme ai loro promotori, a calci nelle palle.


Foss’anche cosa da “odiatore”, meritevole delle attenzioni dei nuovi tribunali censori progressisti, per quanto attiene a me attendo con ansia lo sbarco in Italia di tali teorie e tali pratiche. Perché sarò il primo in lista per buttarle fuori dai confini, insieme ai loro promotori, a calci nelle palle. Senza naturalmente mai smettere di combattere una guerra che è globale e di civiltà tra un imbarbarimento che avanza a grandi passi, aprendo la strada a orrori come quelli qui raccontati, e il buon senso di persone stanche di vedere i propri valori stuprati e di essere imbavagliate. State in campana voi che avete figli all’asilo. Spero, nel caso, che non mi lascerete solo a prenderli a calci, quando sarà il momento.


ACQUISTA “LA PARABOLA DEL CRICETO”
CARTACEO o E-BOOK
Anche su: Amazon, IBS, Mondadori, Feltrinelli

lpdc banner

ACQUISTA “LA PARABOLA DEL CRICETO”
CARTACEO o E-BOOK
Anche su: Amazon, IBS, Mondadori, Feltrinelli


Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale di “Stalker sarai tu”:

Loading

 

17 thoughts on ““Original play”: gli asili si aprono ai pedofili

  1. Per fortuna ho appena letto (su un giornale che si chiama NZZ del 5.11.19) che la pratica dell original play è stata vietata in molti Bundesländer tedeschi..le denunce ci sono state eccome (fatdvi tradurre il documentario per favore). Buonsenso sveglia!

  2. Ho visto il filmato della tv tedesca. Nel filmato si parla di abusi gravi. Original play apre la porta ai pedofili. Trovo scandaloso che non si informino i genitori e non si chieda il loro consenso per queste pratiche negli asili. Non vedo nessuna necessità che un adulto estraneo giochi con dei bambini in questo modo. I bambini possono giocare tra loro non hanno bisogno di adulti per questo. Questa pratica è disgustosa. Grazie all autore dell articolo per averci informato! È ora di mettere un limite.

  3. Io ci sono, in prima linea insieme a tutto il #PopolodellaFamiglia, per combattere come facciamo ogni giorno attraverso l’azione politica per annientare i pedofili e tutti coloro che vogliono trasformare l’essere umano in una cosa da comprare, vendere, vivisezionare o abusare. Conti pure su di noi.

  4. Buona sera, francamente sono rimasta basita da questo articolo.
    Io sono una delle persone che ha fatto il corso con Donaldson ???? e non ho visto NULLA di neanche lontanamente “sessuale”.
    Ho conosciuto anche l’aiutante di Fred, ed entrambi mi sono apparsi candidi e meravigliosi!
    Sono una di quelle persone che, dopo il corso, è stata invitata ad entrare nel “cerchio di gioco”. Un luogo protetto, sotto gli occhi di tutti, comprese le maestre, dove i bambini, a turno vengono invitati a giocare e ad esprimersi nello spazio.
    Donaldson mi ha trasmesso una grande capacità di interazione, con movimenti dolci, controllati (un occhio di assoluto riguardo per la sicurezza dei bimbi … testa e arti … siamo stati preparati anche a questo, allenandoci in movimenti molto lenti e molto fluidi).
    Francamente non capisco da dove possano arrivare tutte queste informazioni, che se fossero vere, sarebbero si allarmanti, ma francamente mi sembrano dei FAKE CLAMOROSI!
    Ragazzi, il mondo è brutto davvero in alcuni casi, cupo, contorto e certamente pericoloso. Facciamo attenzione alle informazioni che ci vengono date in pasto solo per attirare l’attenzione e i lettori.
    Preserviamo il bello e il buono!!!

    Claudia da Udine

    1. È la seconda che scrive una cosa del genere. Può dirmi in quali asili italiani avete operato, gentilmente?
      Sul fatto che le info non siano corrette, la rimando allo speciale della TV tedesca.

  5. Davide ho letto l’articolo e siccome conosco Fred Donaldson all’inizio mi ero preoccupato. Forse perchè non conosco il tedesco non riesco a capire su cosa si basino certe sue “congetture”. L’ho riletto e mi sono tranquillizzato: non ci sono denunce, nasi nelle natiche.. Evidentemente chi scrive non si è informato e vuol fare di tutta l’erba un fascio.
    Io il corso l’ho fatto e si parlava solo ed esclusivamente di gioco.
    Volete vietare tutti i giochi e gli sport o serve essere psicologo per fare qualsiasi attività?
    Poi leggo i commenti:”In Italia moltissimi asili sono in mano alla Chiesa. Vien da dire, per fortuna”.
    E inizio a capire.. perchè contro i preti ci sono stati processi e sentenze e diversi pontefici hanno dichiarato di voler fare pulizia all’interno della Chiesa. Se poi ci siano riusciti non è dato sapere e non è prevedibile che tutti quelli che entrano in seminario siano persone a modo e dai costumi sessuali irreprensibili.
    Quali sono i fatti e le fonti su cui è basato il suo articolo?
    Facciamo chiudere gli stadi e le palestre dove si fa sport di squadra in cui ci si da il cinque che prelude chiaramente a pratiche sataniche?
    Il suo non mi sembra un gioco pulito ma potrei sbagliarmi..
    Fred è accusato di qualcosa o no?

    1. Il servizio TV tedesco parla chiaro. Le immagini che hanno girato di nascosto pure. Provateci in Italia e vedrete che succede. Giù le mani dai bambini.

      1. Sig Stasi ma parla chiaro di cosa? il video me lo sono guardato con i sottotitoli e di fatti commessi da Fred non ne ho visti. Poi lei stesso scrive che non ci sono denunce. Io penso che in Germania se qualcuno abusa dei bambini come minimo si becca una denuncia. Seguendo la sua logica Don Bosco era un pedofilo perchè accarezzava la testa dei bambini e bisogna chiudere gli asili perchè alcune maestre sono finite in cronaca nera. Ma perchè non chiudiamo anche tutte le scuole? Ci sono stati casi di abuso anche lì.. Cavalchiamo pure uno slogan come “giù le mani dai bambini” che spero tutti riescano a comprendere e condividere (anche se inizio ad avere dei dubbi), ma arrivare a minacciare le persone come fate dovrebbe aiutare chi vi legge a capire quanto siete in mala fede. C’era anche una psicoterapeuta al corso, è molto brava e ci legge. Sono sicuro che vi farebbe bene chiedere come funziona il gioco perchè mi sa che non lo avete capito. Lei ha i titoli ed è informata..
        Comunque io spero di vivere ancora in uno stato di diritto e non nella fattoria degli animali.

        1. !) stiamo parlando di un geografo che fa lo psicologo infantile;
          2) stiamo parlando di nessun controllo su chi si iscrive ai corsi ed entra negli asili;
          3) stiamo parlando di un’attività espulsa da tutti gli asili tedeschi.
          Al momento non ci sono denunce, ma forse è presto. Qui qualcuno ha commentato di attività del genere fatte in Italia. Sto indagando. Se scopro in quali asili, sappiatelo, scateno l’inferno.

          1. 1) Fred proponeva il gioco e non fa lo psicologo
            2) Allo stato attuale non ci sono denunce nonostante abbiano indagato
            3) la maggior parte degli abusi avvengono in famiglia: fate chiudere anche quelle?
            4) dei reati di abuso, minacce e diffamazione se ne occupano i giudici in uno stato di diritto. Se siete a conoscenza di fatti li denunziate o vi fate giustizia con la clava?
            Il post ritengo sia diffamatorio e le minacce sono ancora reato ma ai posteri l’ardua sentenza

            1. 1) Il tuo amico Fred si spaccia per psicologo e non lo è.
              2) Non ci sono, non si sa, ci saranno. Vedremo.
              3) La tua è una cazzata degna di Foti, Coffari o Cirinnà. Quanto sia fondata lo dimostra la vicenda di Bibbiano.
              4) Certo. Ma sono sicuro che se qualche genitore vi becca a ronzare attorno ai suoi figli, ora che l’allarme sulla vostra pratica è lanciato, vi troverete ad affrontare prima lui dei giudici. Mi auguro che Fred vi abbia insegnato anche a correre velocissimi.

    2. “Facciamo chiudere gli stadi e le palestre dove si fa sport di squadra in cui ci si da il cinque che prelude chiaramente a pratiche sataniche?”

      No, visto che sono cose tra adulti.
      Gli adulti toccano gli adulti, ma non debbono toccare i bambini, è chiaro?
      Se non è chiaro: qualsiasi “educatore” tocca i bambini è morto, e non frega un cazzo delle sue “buone” ragioni. Non importa se è la Boldrini, la Segre o Pillon: tocca i bambini, muori. E’ ora sufficientemente chiaro?

  6. No, niente affatto, …. non sono d’accordo.
    Prendere a calci nelle palle certa gente sarebbe unicamente un autogol.
    Queste bestiacce disumane meritano un trattamento totalmente diverso.
    Occorre usare un metodo risolutivo al pari di quello che usano loro per abbindolare e poi tradire la tenera ingenuità dei bambini inermi.
    Quindi ritengo più efficace un bel sorriso, una finta complicità e poi, quando meno se l’aspettano, una netta sectomia per asportare in un colpo solo quelle ghiandole malate che stanno all’origine di desideri perversi che generano ideologie aberranti.

    Comunque a parte questi schifosi depravati, mi sento di dover spendere due parole sulla nuova iniziativa sconcertante che vede la stessa senatrice Segre coinvolta in prima persona in questo nuovo disegno di legge che, come appurato in queste pagine, nasconde la solita azione truffaldina delle attiviste nazi-estreme.
    Semmai il disegno dovesse passare io sarò uno dei primi ad usare tale nuova legge per denunciare coloro che l’hanno promossa in quanto promotori d’odio avendo di fatto coercizato l’espressione del mio libero pensiero, inducendo, di conseguenza, sentimenti di odio e di repressione avendo di fatto limitato la mia libertà mediante un provvedimento di censura e di oppressione.
    Essendo uno dei tanti opinionisti liberi, rientro in quel GENERE di PERSONE con delle caratteristiche specifiche che non possono essere né discriminate e né umiliate.
    Pertanto nella loro legge assurda hanno aggiunto le tre ultime categorie che non hanno nulla a che fare con il concetto di base espresso nella filosofia della stessa legge.
    Avendo io uno specifico e legittimo Orientamento Sessuale non posso e non devo essere penalizzato nell’espressione della mia stessa persona.
    Avendo anche un’Entità di Genere ben definita, ho diritto ad esprimerla come meglio credo senza censure e senza oppressione giuridica.
    Da ultimo, avendo pure determinate caratteristiche Fisiche e Psichiche ho il sacrosanto diritto di esprimerle per quelle che sono senza per questo essere additato e incriminato in alcun modo nel caso, queste, non dovessero risultare coincidenti con altre di differente natura.
    Quindi la legge sui tre punti finali mostra un grave controsenso o meglio una forzatura assurda e paradossale che ridicolizza tutto l’impianto.

  7. Conta pure sul mio aiuto sin da ora, fai soltanto un fischio, sarà un piacere oltre che un onore, prendere a calci nel deretano questi infami e vili che rivolgono i loro bestiali istinti sui bambini. Se per questo poi verrò considerato un “odiatore” dagli istituendi tribunali censori progressisti, sarà per me motivo d’orgoglio.

    1. Esatto. Ho appena saputo che un giornalista è stato sanzionato perché ha chiamato “clandestini” i… clandestini. Prepariamoci a una guerra e forse non solo di parole. Ogni censura ricevuta sarà una medaglia al valore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: