STALKER SARAI TU

“Angeli e demoni” garantisce le pari opportunità

Questo blog ha interrotto le pubblicazioni il 14/09/2020, dopo 4 anni di attività.

Le sue tematiche sono ora sviluppate da una nuova piattaforma:

LA FIONDA

https://www.lafionda.com

<

varie_g7uominiSi è fatto un gran parlare del fatto che al recente G7 dedicato alle pari opportunità fossero presenti soltanto capi di Stato di sesso maschile. E’ circolata dappertutto sul web la tradizionale “family photo” accompagnata dall’indignato hashtag #tuttiuomini. Le vestali del femminismo tossico nostrano si sono stracciate le vesti, invocando come sempre la non ulteriore rimandabilità delle “quote rosa”. Riflessioni sul fatto che si trattava  di leader eletti dai rispettivi popoli, dunque anche da voti femminili, naturalmente zero. Pare difficile per tutte le femminaziste fermarsi ad analizzare la strana anomalia per cui, a quanto pare, pur essendo la metà della popolazione di ogni paese, le donne stesse non sembrano volersi fidare troppo di politici dello stesso sesso. Forse sono meno credibili? Danno meno affidamento? Appaiono meno preparate? Chi lo sa. Di fatto nessuno le vota abbastanza da elevarle alla dignità istituzionale che gli permetta di partecipare a un G7. Certo la loro presenza può essere imposta con le “quote rosa”, ma appare chiaro che sarebbe una forzatura, oltre che una limitazione della libertà di elettori ed elettrici.

Eppure le prefiche che si sono a lungo battute il petto per la mancanza di donne di potere al G7 non si sono accorte che a minore distanza, proprio a due passi da casa, c’era la prova provata che le pari opportunità esistono e possono essere rispettate anche senza imporre “quote rosa”. Sarebbe stato sufficiente buttare un occhio alla lista degli indagati nell’inchiesta “Angeli e Demoni”, relativa agli abusi contro minori e famiglie da parte dei servizi sociali della Val D’Enza. L’elenco è piuttosto chiaro: su 27 indagati, 4 solo sono uomini, il restante 85% è composto da #tuttefemmine. Be’, mi pare notevole. Soprattutto mi pare una conferma di un principio che pare ormai assodato: metti insieme donne, sinistra e dintorni e bambini e in breve otterrai un disastro rovinoso. Certo non è un gran primato, va detto, ma almeno la consolazione di vedere le pari opportunità ampiamente applicate quando si tratta di atroci malefatte può ben compensare e giustificare il fatto che altrove ci siano solo uomini. Anzi, a ben guardare, c’è ragione di tirare un sospiro di sollievo per il fatto che al G7 fossero #tuttiuomini.


Sostieni e diffondi la sottoscrizione solidale per i 118
contro i manifesti sessisti della Regione Lazio.
logo_buonacausa


Per essere sempre aggiornato sui nuovi articoli, iscriviti alla newsletter di “Stalker sarai tu”:

Loading

 

4 thoughts on ““Angeli e demoni” garantisce le pari opportunità

  1. Ma tu l’hai sentita l’ultima dei capezzoli da combattimento usati come arma da guerra contro di noi??
    Mi fanno morire… vi giuro mi fanno morire 😀
    Poi Libero ci inzuppa pure il pane 😀
    E’ l’estate più divertente degli ultimi anni!!!!!

      1. Davide… sono due **olivette tedesche** ????… a prenderle… ????

        (Perché solo tu devi avere lo screenshot della Somma?!?!?! :D)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: