Categoria: Affarismo rosa

Home Affarismo rosa
Bibbiano, Italia. Cerchiamo di capire cosa sta realmente accadendo
Articolo

Bibbiano, Italia. Cerchiamo di capire cosa sta realmente accadendo

di Elisabetta Frezza - Il superamento culturale e politico dei fatti della Val D'Enza passa per un lavoro gigantesco di revisione del ruolo dello Stato nella sua relazione con la famiglia e con le devianze ideologiche che agiscono per fanatismo e interesse.

Affidi illeciti in Val D’Enza: liberiamoci dal Male
Articolo

Affidi illeciti in Val D’Enza: liberiamoci dal Male

di Francesco Toesca - La vicenda degli affidi illeciti, al di là delle responsabilità penali, va letta nel suo complesso senza escludere dalle responsabilità etiche l'intero sistema istituzionale, che a questo punto è chiamato a dare risposte chiare e definitive.

Quando le (peggiori) femministe si travestono da padri. Inganni in movimento
Articolo

Quando le (peggiori) femministe si travestono da padri. Inganni in movimento

Nelle pieghe del femminismo sfigurato di oggi si annida l'inganno di "Padri in Movimento" e la figura controversa del suo animatore Jakub Stanislav Golebiewski. Prima innamorato del DDL Pillon, oggi suo strenuo oppositore, nonché spalla fidata di Nadia Somma.

Le “counselor” che si abbuffano nei centri antiviolenza (e al “Fatto Quotidiano”)
Articolo

Le “counselor” che si abbuffano nei centri antiviolenza (e al “Fatto Quotidiano”)

La figura del "counselor" viene definita illegale e abusiva dal Ministero della Salute e dall'Ordine degli Psicologi. Eppure le "counselor" abbondano nei centri antiviolenza e si spacciano per esperte anche sulle pagine di giornali nazionali. Facciamo chiarezza e mandiamo TUTTI un'email al Fatto Quotidiano per informarli che ospitano una di queste anomalie.

I mangiatori di bambini della Val D’Enza: nella cronaca il racconto dell’orrore
Articolo

I mangiatori di bambini della Val D’Enza: nella cronaca il racconto dell’orrore

Per legge in Italia la povertà familiare non è un motivo per sottrarre i minori alle famiglie. Eppure è accaduto e i media ne davano notizia come se fosse normale, in realtà imbastendo un racconto dell'orrore degno dei romanzi di Dickens o Stoker.