STALKER SARAI TU

Autorizzata a maltrattare minori

Questo blog ha interrotto le pubblicazioni il 14/09/2020, dopo 4 anni di attività.

Le sue tematiche sono ora sviluppate da una nuova piattaforma:

LA FIONDA

https://www.lafionda.com

<

varie_asiloA Siena una donna di 52 anni è stata arrestata oggi per violenza e maltrattamenti ai danni di bimbi dai 6 mesi ai tre anni, custoditi nel suo “asilo nido in casa”. Insulti, alimentazione forzata, strattonamenti, percosse, lesioni, il tutto per la bella cifra di 600 euro al mese di retta. Tutto il solito armamentario di queste campionesse della cura dei minori che sono talune donne, particolarmente presenti, non si sa perché, negli asili di tutta Italia. Sarebbe una storia da ordinario “conteggio infame” (dove è naturalmente già stata inserita), se non fosse che la donna aveva già precedenti penali per maltrattamenti in famiglia. Questo rende tutto più fosco: chi e perché ha dato l’autorizzazione a costei per gestire un asilo in casa? Chi e perché non ne ha controllato i precedenti penali? Coloro che hanno omesso questi controlli dovrebbero essere ugualmente perseguibili perché, è certo, una madre di famiglia con figli per forza è qualificata per tenere i bambini degli altri, no? Anche in questo caso dev’essere valso il “pass rosa” presso gli uffici del Comune che hanno autorizzato la donna maltrattante ad aprire un asilo. Ed ecco dunque che un altro numero (siamo a quasi un caso al giorno) si aggiunge al “Conteggio infame” che, occorre ricordarlo, tiene conto solo del numero di donne autrici di maltrattamenti a minori e anziani, per come le vicende vengono notiziate dai media. Dunque misura solo la punta dell’iceberg. Non solo: non conta, perché non è possibile, il numero di vittime che soggetti come questa donna hanno sparso sul proprio cammino. E poi mi vengono a parlare di “femminicidio”…


Questo articolo è il frutto del lavoro volontario e gratuito dell’autore. Se vuoi aiutarlo contribuendo al mantenimento del blog e alla diffusione dei suoi contenuti, fai una donazione tramite bonifico o PayPal. Grazie!


IBAN: IT12D0617501410000001392680


Per essere sempre aggiornato sui nuovi articoli, iscriviti alla newsletter di “Stalker sarai tu”:

Loading

footer_sst

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: