Il paradosso degli eccessi mediatici

Home La faziosità dei media Il paradosso degli eccessi mediatici

Avevo pensato di cancellare il programma, ma poi ho deciso di non nascondermi…

2780024-thumbCosì, con questi afflati un po’ drammatici un po’ eroici, ha aperto la sua trasmissione TV una giovane presentatrice egiziana, apparendo in video con il viso tumefatto, come se fosse stata ferocemente picchiata. Rimane così per tre minuti di messa in onda, parlando delle violenze degli uomini. Non sappiamo molto di ciò che dice, dato che la trasmissione è in arabo. I giornali nostrani traducono solo una frase: “questo non è amore”.

Stacco pubblicitario, e la presentatrice appare senza più ecchimosi. Confessa allora: in realtà ero truccata, non mi è successo nulla, l’ho fatto solo per sensibilizzare l’opinione pubblica. Paradossalmente, invece, svelando il suo inganno e la sua volontà di scioccare truccando le carte, ha dato una piena rappresentazione di ciò che accade molto, troppo di frequente: simulazione, false accuse, costruzioni a tavolino. A danno anzitutto di chi le botte o i soprusi li subisce per davvero.

Fondo di Protezione Legale

Contribuisci a sostenere le spese legali di questo blog

Il tuo contributo verrà usato per combattere i tentativi di censura attraverso querele e denunce.

Modifica liberamente la cifra che vuoi donare

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali


Per fare una donazione tramite bonifico fai riferimento a questi dati:

    1. IBAN: IT67X0617501401000002421780
    2. SWIFT (per bonifici dall'estero): CRGEITGG
    3. Intestato a: Davide Stasi
    4. Causale: donazione Fondo Dotazione Legale

GRAZIE!

STALKER SARAI TU

Totale Donazione: €20,00


Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale di “Stalker sarai tu”:


 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: