STALKER SARAI TU

La strage. In Italia ogni giorno una donna abusa di un bambino

Questo blog ha interrotto le pubblicazioni il 14/09/2020, dopo 4 anni di attività.

Le sue tematiche sono ora sviluppate da una nuova piattaforma:

LA FIONDA

https://www.lafionda.com

<

Non so se qualcuno l’ha notato, ma il “Conteggio infame” sta volando. Nei primi 12 giorni dell’anno si contano già 14 donne che hanno commesso violenza contro bambini. Certo, forse ho esagerato nel titolo, ma ho semplicemente utilizzato le stesse tecniche propagandistiche utilizzate dai media mainstream per comunicare dati inesistenti. Quelli di cui parlo io invece sono reali, sono fatti, e basta visitare la pagina del “Conteggio infame” per rendersene conto. Anche l’incidenza che ho usato nel titolo è esatta: i casi di maltrattamenti e abusi contro minori ad opera di donne sono 14 in 12 giorni. Questo significa 1,2 donne maltrattanti che si manifestano ogni giorno. Niente male. Soprattutto rispetto al fatto che secondo i media di massa, i politici e le femministe radicali la vera emergenza sono i femminicidi o la violenza sulle donne. Lo si è visto con il manifesto di Telefono Rosa a roma e lo si è smentito di recente analizzando i dati ISTAT. Eppure c’è una commissione parlamentare d’inchiesta sul femminicidio, eppure è stata approvata al volo la legge sul “Codice rosso”, mentre la proposta di installare telecamere di controllo in asili e ospizi, a quanto so, non è stata ancora nemmeno discussa, complici i sindacati. Ovviamente: non è una gara a chi fa più violenze. Ma è sui dati di fatto che vanno misurati i fenomeni, per dare delle priorità. A quanto pare la protezione dei minori dalla furia folle delle donne non è prioritaria, nonostante i fatti. Rimane prioritaria la violenza sulle donne, un fenomeno del tutto virtuale e fisiologico. Tra le tante parole d’ordine per ristabilire la priorità delle cose, quella da gridare più forte in questo 2019 parrebbe essere: giù le mani dai bambini.


Ti piace questo articolo? Supporta questo blog con una donazione. Grazie!

 

Per essere sempre aggiornato sui nuovi articoli, iscriviti alla newsletter di “Stalker sarai tu”:
Loading

8 thoughts on “La strage. In Italia ogni giorno una donna abusa di un bambino

  1. In risposta all’orrendo manifesto della regione Lazio, che mi è parsa roba degna del ventennio fascista, ho realizzato questa :

    http://oi64.tinypic.com/34dq1jm.jpg

    Diffondetela pure, sarebbe bello sapere cosa pensa una donna di venire identificata come un mostro.

    * Nota
    – Non ho niente contro le donne (che ritengo essere persone, prima che donne) e so perfettamente che la maggior parte di loro non pensa affatto che gli uomini siano violenti. L’intento dell’immagine è chiaramente satirico, volto a mostrare all’altra metà del cielo cosa si prova a diventare bersaglio istituzionale di qualcosa di infame, senza avere mai commesso niente.

    1. SPET-TA-CO-LO-SO!
      Invece che “false donne” non riusciresti a metterci “mezze donne”, giusto per fare il paio con quello della Regione Lazio?

      1. L’ho voluto cambiare apposta. Per una femminista è peggio sentirsi dire della “falsa donna” piuttosto che “mezza donna”. Si sente toccata nel suo essere parte di qualcosa.

  2. I bambini non votano, quindi non interessano ai politici, soprattutto a certi politici. Inoltre, non è violenza “di genere”, quindi non interessa più di tanto neanche ai media. Soprattutto a certi media. Men che meno a certe associazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: