STALKER SARAI TU

Se vogliamo parlare di numeri, allora l’emergenza è su minori e anziani

Questo blog ha interrotto le pubblicazioni il 14/09/2020, dopo 4 anni di attività.

Le sue tematiche sono ora sviluppate da una nuova piattaforma:

LA FIONDA

https://www.lafionda.com

<

varie_conteggioinfameVorrei attirare l’attenzione sulla sezione “Il conteggio infame“, che si trova sulla homepage di questo blog. Vi si contano i casi emersi sui media di maltrattamenti, abusi, omicidi di minori e anziani per mano di donne. E’ una rilevazione “casereccia”, nel senso che ha come fonte solo le cronache reperibili in rete, che trattano di casi palesemente in cima alla punta di un iceberg ben più grande. Periodicamente richiamo i lettori a visionarlo perché l’andamento dei numeri potrebbe sfuggire a un occhio poco attento. E soprattutto perché politici e media, come abbiamo visto giusto oggi, ci ammorbano costantemente con cifre fasulle relative al “femminicidio”. Obiettivo è ingenerare una forma di allarme sociale contro gli uomini, ripetendo la bugia tante volte da farla diventare verità. Un concetto vero anche all’opposto: non raccontare una verità, rende la stessa inesistente. Con i numeri, se si avessero politici e media onesti, si racconterebbe la realtà, la di descriverebbe e le si prenderebbero le misure. Si chieda a una persona “della strada”: cosa è più grave in Italia, il “femminicidio” o gli abusi su anziani e minori? Risponderà sicuramente il primo. Eppure, come non è vero che c’è una donna ammazzata da un uomo ogni tre giorni (ma nemmeno quattro e nemmeno dieci giorni), è invece verissimo che c’è un caso di maltrattamenti, abusi, violenze o omicidi al giorno a danno di minori. E che se aggiungiamo il dato degli anziani, il rateo aumenta a più di uno al giorno. Così, non per fare una gara dell’infamia, ma solo per mettere le cose nel giusto ordine e nella giusta prospettiva.

Questo articolo è il frutto del lavoro volontario e gratuito dell’autore. Se vuoi aiutarlo contribuendo al mantenimento del blog e alla diffusione dei suoi contenuti, fai una donazione tramite bonifico o PayPal. Grazie!


IBAN: IT12D0617501410000001392680


Per essere sempre aggiornato sui nuovi articoli, iscriviti alla newsletter di “Stalker sarai tu”:

Loading

footer_sst

7 thoughts on “Se vogliamo parlare di numeri, allora l’emergenza è su minori e anziani

      1. posso dirti che passare in “quella” piazza, zeppa di extracomunitari, gente senta arte nè parte e
        tossici vari, è un mezzo suicidio anche per me (posso passarci la massimo in auto tenendo ben chiuse
        le serrature dall’interno) che sono grande e grosso.

        eh già ma secondo le femministe “le strade sicure le fanno loro” anche in tempo di notte
        e nel Bronx; qualche stupidina crede a questi slogan di vecchio conio

  1. secondo me, i maltrattamenti subiti da bambini e anziani da parte delle donne è dovuto al semplice fatto che queste hanno perso l’attitudine a fare questo tipo di lavoro ( quello di accudire ) vuoi perché hanno voluto fare dell’altro, vuoi anche perché gli uomini stanno facendo il lavoro ( accudire ) come se non meglio delle donne, e si sa, se una cosa non la fai…..

    1. “hanno perso l’abitudine di fare questo tipo di lavoro”. Guarda che la violenza femminile sui minori e sui più deboli ha radici antiche, solo che prima la cosa era totalmente sommersa. Se ti dovessi raccontare cosa facevano le mie maestre ai tempi delle elementari…… Inoltre sapevi che molti dei peggiori serial killer della storia avevano avuto intorno a loro figure di donne violente?

    1. L’analisi fatta da TIMI con i dati disponibili nella mattinata del 31 marzo 2019 dava 7 “femminicidi” e 5 “maschicidi” – considera che anche l’omicidio di Roberta Priore era stato ritenuto “femminicidio” e conteggiato tra i suddetti 7.
      https://theindependentmanitaly.wordpress.com/2019/03/31/scoperta-la-ragione-dellondata-di-pedofilia-femminile-femminicidio-ex-partner-maschi-battono-figlie-7-a-2-i-figli-invece-zero/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: