STALKER SARAI TU

Si sa: il rispetto delle regole è donna…

Questo blog ha interrotto le pubblicazioni il 14/09/2020, dopo 4 anni di attività.

Le sue tematiche sono ora sviluppate da una nuova piattaforma:

LA FIONDA

https://www.lafionda.com

<

In questo momento l’account Twitter di “D.I.Re. – Donne in Rete contro la violenza” sta spammando a tutta forza per propagandare le proprie candidate di riferimento al Parlamento Europeo. Il tutto in un giorno di silenzio elettorale stabilito per legge. Ma si sa: il rispetto delle regole è donna. Così come l’impunità quando quelle regole vengono infrante da una donna.

tweet_direlezioni1


Sostieni e diffondi la sottoscrizione solidale per i 118
contro i manifesti sessisti della Regione Lazio.
logo_buonacausa


Per essere sempre aggiornato sui nuovi articoli, iscriviti alla newsletter di “Stalker sarai tu”:

Loading

 

4 thoughts on “Si sa: il rispetto delle regole è donna…

  1. Qualcuno mi spiega perchè, nelle preferenze, se indico un uomo sono OBBLIGATO ad indicare anche una donna?

    1. Perché è passata l’idea che il fatto che gli eletti siano circa 50:50 uomini e donne è più importante della democrazia.

      E i risvolti sono comici: ad esempio io conosco personalmente una delle candidate, e ovviamente le ho dato la preferenza.
      Per il resto mi sono regolato così: ho dato un’occhiata al profilo dei soli candidati uomini, per vedere se, forse, c’era qualcuno che poteva meritare la preferenza. Non c’era.
      Le altre donne non le ho neppure prese in considerazione: essendoci già una donna e non essendoci alcun uomo tra le mie preferenze non potevo indicare una seconda donna.

      Di fatto c’erano tre preferenze, e volendo uno poteva indicare due uomini e una donna, o due donne e un uomo, ma non tre uomini o tre donne e neppure due donne o due uomini.

  2. Poche ore fa il leader di estrema destra è stato arrestato perché continuava a militare nonostante è in vigore il silenzio elettorale.
    In realtà l’iniziativa coercitiva, anche se è lecita e doverosa in presenza di una regolamentazione chiara, si è scatenata perché il leader essendo di sesso maschile non può e non deve godere di alcun genere di lascia passare come invece avviene per l’altra “specie”.
    Spero proprio che prima poi arrivi un governo obiettivo e capace di metter fine a questa discriminazione schifosa e vergognosa.
    Mi auguro che il movimento di fanatiche estreme D.i.Re ben presto si possa trasformare in D.i.Ca ….. (Donne in Carcere) –
    Purtroppo questo genere di razzismo ossessionante nei confronti della figura maschile dovrà pur finire in qualche modo, e certamente finirà per un semplice principio fisico:
    tutti i vuoti e gli eccessi tendono ad una naturale auto-compensazione.

    Inoltre, mi auguro che il partito politico alimentato sostanzialmente da questo movimento, detto anche D.I.O.S.A
    ( Disoneste, Idiote, Oltraggiste, Sovversive, Anormali ) possa continuare a soccombere fino alla propria auto-estinzione.
    Con l’occasione ringrazio tutte le donne e gli uomini che si dissociano fermamente da questo movimento di fanatismo estremo.
    Il nazismo ed il fascismo lo abbiamo già provato ed è stato stroncato con le dovute maniere.
    Altrettanto accadrà per quest’altra forma di aberrazione umana.

    Domani votiamo contro una sinistra ceca e opportunista.
    Portiamo nella nuova Europa: equità, opportunità, equilibrio, servizi, rispetto, economia del popolo, libertà e diritti blindati senza distinzioni.
    Un saluto a tutti.
    Alessandro.

  3. Se poi perdono le elezioni, è più che probabile che qualche (se non di più) accusa di sessismo pioverà fuori dalle loro bocche. Nonostante sia stato loro permesso in pratica di barare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: