“Il paradosso di Antigone” di Piergiorgio Firinu

firinuPiergiorgio Firinu è un professore, esperto d’arte e oggi animatore di Artefutura. Nella sua ricerca estetica e filosofica, ha avuto modo di esplorare anche il mondo del femminismo, sia nelle sue radici storiche che nelle sue manifestazioni attuali. L’esito è stato un libro, “Il paradosso di Antigone“, pubblicato recentemente in self-publishing (perché libri così un editore oggi non lo troveranno mai…) con YouCanPrint. Ho contattato l’autore, chiedendogli di presentare lui stesso il suo testo, che io ho acquistato e letto con grande godimento. Qui di seguito la sua presentazione, che si accompagna al mio invito ad acquistare e leggere il volume.

di Piergiorgio Firinu – L’impulso di scrivere questo piccolo libro nasce dall’indignazione di carattere culturale per il modo decettivo con il quale viene affrontato dal femminismo moderno il grande tema del confronto tra ragione e sentimento. L’eidetica del femminismo adotta l’espediente di affrontare un problema decontestualizzandolo. Ad esempio, esaminando la condizione della donna nell’800 emerge la realtà di una vita grama di lavoro e sacrifici; un dato di fatto.


L’egologismo femminile è un dato naturale.


Tuttavia Karl Marx nel primo libro de “il Capitale” certifica come nello stesso periodo le madri mandassero i loro figli di 8-10 anni a lavorare negli opifici per 10-12 ore al giorno 7 giorni alla settimana. Qualcosa di analogo avveniva quando, quella che è considerata una femminista anti lettera Christine de Pizan (1365-1430), scriveva le sue concioni per sottolineare la condizione femminile. Altrettanto faceva la nobildonna Olympe de Gouge, alla fine del XVII secolo, periodo durante il quale i contadini morivano di fatiche e stenti nelle campagne francesi mentre le nobildonne, come appunto la Gouge vivevano nel lusso e nella abbondanza.

In “Il potere femminile” Johann Jakob Bachofen tenta un’analisi del contrasto tra le strutture psichiche maschili/femminili che condizionano i comportamenti. L’egologismo femminile è un dato naturale il cui scopo è la conservazione per continuare la specie. Quando, però, questo aspetto naturale viene deviato in funzione di sterile edonismo il rischio è la frantumazione delle norme che regolano la società. Autrici come Simone de Beauvoir, capo fila di un folto gruppo di femministe moderne, ha un vissuto non è certo eclatante. Ed infatti uno dei maggiori bersagli delle femministe è l’etica.


Ti piace questo articolo? Sostieni il blog con una donazione. Grazie

 



Ti piace questo articolo? Sostieni il blog con una donazione. Grazie

Jakobson e Lèvi-Strauss hanno affrontato il tema da un punto di vista antropologico le cui risultanze smentiscono l’epistemologia femminista, elaborata da Judith Butler. Una delle modalità di controllo sociale messa in atto dalle femministe USA è stata l’istituzione della politically correct, un organismo socio-linguistico che riguarda la strutturazione sociale dei significati. Un codice che è un sistema di modelizzazione primario con le conseguenze culturali che ne derivano. Lotman ha sottolineato l’invadenza contemporanea del concetto di codice che nasce allo scopo di salvaguardia e rispetto e si traduce in censura. Roland Barthes ha affrontato in modo metaforico lo stesso tema partendo dal costume. Anche nell’arte, la presenza femminile ha fatto si che le intuizioni ed energia creatrice confluissero nella esaltazione del corpo.

I problemi sociali derivano sicuramente dalle disuguaglianze che però non sono certo riferite al genere quanto alla condizione sociale. Sostenere il contrario finisce per costituire un alibi per le classi dominanti composte da uomini e donne senza distinzione. “Il Paradosso di Antigone” costituisce un tentativo di riflessione sugli eccessi e paradossi del femminismo contemporaneo.


ACQUISTA “LA PARABOLA DEL CRICETO”
CARTACEO o E-BOOK
Anche su: Amazon, IBS, Mondadori, Feltrinelli

lpdc banner

ACQUISTA “LA PARABOLA DEL CRICETO”
CARTACEO o E-BOOK
Anche su: Amazon, IBS, Mondadori, Feltrinelli


Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale di “Stalker sarai tu”:


 


ACQUISTA “LA PARABOLA DEL CRICETO”
CARTACEO o E-BOOK
Anche su: Amazon, IBS, Mondadori, Feltrinelli

lpdc banner

ACQUISTA “LA PARABOLA DEL CRICETO”
CARTACEO o E-BOOK
Anche su: Amazon, IBS, Mondadori, Feltrinelli


Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale di “Stalker sarai tu”:


 


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: