STALKER SARAI TU

I nuovi mostri: quando un pene piccolo fa felici le donne

Questo blog ha interrotto le pubblicazioni il 14/09/2020, dopo 4 anni di attività.

Le sue tematiche sono ora sviluppate da una nuova piattaforma:

LA FIONDA

https://www.lafionda.com

<

varie_rughedi Anna Poli – Donne carissime, la crema per il viso che metterà fine ai problemi di invecchiamento cutaneo è finalmente arrivata. Se eravate assillate da questo (pare tremendo) cruccio, potete tirare un sospiro di sollievo perché da oggi anche gli ultimi segni di umanità rimasti sui vostri volti potranno essere cancellati.

La crema è miracolosa e star hollywoodiane del calibro di Sandra Bullock e Cate Blanchett hanno già mostrato al mondo le loro facce ringiovanite e levigate, perfette per varcare la nuova frontiera di un Madame Toussauds in versione reality. Cate Blanchett, in un’intervista a “Vogue Australia” ha dichiarato che la celebrity facialist (colei che si occupa di facce famose), Georgia Louise, avrebbe proposto a lei e “all’amica Sandy (la Bullock) un trattamento di bellezza finora considerato uno degli Hollywood Secrets: il Penis Facial”. Nulla da aggiungere sul nome che scherzosamente Sandy ha dato al trattamento e che si commenta da solo. Molto grave invece il fatto che sulla cosa lei abbia voglia di scherzare. Ma andiamo avanti. “Non so esattamente cos’è”, ha dichiarato la Blanchett, senza mostrare, diciamocelo, la smania incontenibile di provare a chiederselo, “o se ha solo l’odore simile alla sperma, ma pare che contenga un enzima e per questo Sandy lo chiama Penis Facial”. Fedelmente tradotto, pene facciale. Liberamente interpretato, faccia di cazzo.

varie_bimboFoxLife ci spiega in una interessante intervista a Georgia, la visagista senza scrupoli delle dive, ciò che Cate non sa. Da questo momento in poi, quello che state per leggere conterrà immagini che potrebbero urtare la vostra sensibilità, sempre che ne abbiate una, il che è condizione indispensabile al fine di provocarne un urto. Il trattamento “costa 650 dollari (circa 530 euro) e prevede l’uso delle cellule prelevate dal prepuzio di un neonato coreano” e questa spiegazione sarebbe già di per sé una dichiarazione esaustiva della scarsa fermezza mentale delle nostre giovani statue di cera non a caso fervide e cretine sostenitrici dei vari #metoo in voga. Ma FoxLife precisa, dunque, per onestà intellettuale, preciso anch’io. “Il prepuzio viene prelevato durante la circoncisione e le cellule staminali sono poi prelevate ed estratte con una centrifuga”, poi Georgia prosegue e ci tiene  molto a sottolineare che “le cellule derivano sì dal prepuzio di un neonato, ma quelle effettivamente utilizzate sono nuovi cloni del prelievo originale”.

Ora i casi sono due: o scelgo di fare un piagnisteo umorale senza argomenti gridando “al mostro!” come farebbero le femministe (e sarebbe bello che lo facessero, seppur nel loro stile vittimoide, dissociandosi ogni tanto da queste schifezze, invece di tacere o, peggio, di giustificarne le pratiche), oppure posso scegliere di fare un’analisi lucida e imparziale di quanto la comunicazione mediatica ancora una volta abbia distorto e manipolato una realtà ignobile facendola passare per qualcosa di meno peggio. Considerato che non scrivo per Letteradonna, ma per Stalkersaraitu, scelgo orgogliosamente di seguire la seconda via e vi invito a immaginare le reazioni ad una notizia di questo tipo: “lanciata sul mercato la nuova, prodigiosa crema per uomo contenente le cellule estratte dalla clitoride delle bambine indiane infibulate. Le cellule non sono proprio quelle originali, vengono clonate in laboratorio e comunque i tessuti mutilati sarebbero diventati spazzatura, quindi viva il riciclo e che giri l’economia!”. Ah, e aggiungerei: “il noto pornodivo che chiamerò Mister X ha scherzosamente denominato il trattamento Spread Pussy Not Animals”.

varie_circoncisioneRivoltante. Esattamente come la Penis Facial con la sola differenza che la notizia inventata da me, a differenza di quella vera, farebbe sollevare le masse, vedrebbe seduta stante tutti i movimenti femministi in rivolta e l’attacco agli uomini, in qualità di bestie spregiudicate, sarebbe compatto e letale. Nessuno si sognerebbe di dire che in fondo non c’è niente di male, che comunque le parti mutilate si buttano, che le cellule sono clonate e non sono quelle originali o che la notizia non è una notizia poi così importante dal momento che si parla di un cosmetico e non di massimi sistemi.

Ma la notizia è importante. Rughe a parte, di cui non mi interessa assolutamente nulla, quello che è davvero meritevole di un articolo è il fatto che nessuna, non una battagliera femminista abbia aperto bocca per dire “no, io mi dissocio! E’ uno squallore! Trovo la cosa ripugnante e non c’è niente da ridere”. Un’ulteriore riprova (come se di riprove ci fosse bisogno) del fatto che questo nuovo, basso, gretto femminismo ha raggiunto la sua peggior deriva fanatica e dispotica che sorride a prescindere se l’argomento è donna e altrettanto spensieratamente si indigna con soddisfazione maligna se invece è uomo. Sia fatta la parità: ad oggi maschilismo e femminismo sono davvero la stessa identica cosa. Spavalde insinuazioni di superiorità di genere immotivate e male argomentate fondate su un nulla retorico che agisce violenza ingiustificata sulla propria vittima urlandole in faccia che la colpa è solo sua e che se l’è cercata.

persone_blanbullMa in fondo quello di cui parlo io è solo una crema. Fatta di prepuzi. Presi da bambini coreani. Che donne sorridenti, spensierate e già belle da morire si spalmano in faccia per essere ancora più belle. Donne che subito si irrigidirebbero se qualcuno suggerisse di usare i prepuzi dei loro figli maschi, anziché andare a rubarli in giro a chi non ha voce in capitolo. Donne forti e sicure di sé che combattono compatte contro i loro mostri brandendo hashtag massonici come spade e sbraitando slogan aggreganti. Perché tutto ha un po’ meno peso se lo si fa in gregge. Affossare la reputazione di un uomo, ad esempio. O spalmarsi in faccia una crema fatta di pezzi di pisello di bambini appena nati. Ci si può addirittura ridere sulle mostruosità, quando le cose si fanno in gregge. E quando il gregge decide che a spaventare sono altri mostri, ci si sente facilmente un po’ meno mostri. Ma lo si è. Mostri perfetti e senza rughe, mostri donne, ma mostri.


varie_indagineuomo

18 thoughts on “I nuovi mostri: quando un pene piccolo fa felici le donne

  1. Buona sera, la circoncisione e’ un tema che mi é molto caro, perché in passato ero molto preoccupato dal fatto di non riuscire a scoprire il glande con il pene a riposo, figuriamoci in erezione! Mi sono deciso di informarmi su internet e dopo MOLTEPLICI LETTURE mi sono fatto un idea ben precisa al riguardo. Viene praticamente pubblicizzata in positivo ovunque! Chiaramente e solamente a scopo di lucro. Con un po’ di pazienza, il mio “problema” piano piano si é risolto spontaneamente, facendo esercizi manuali andando ovviamente per gradi e con delicatezza. Il glande é un organo interno ed il prepuzio ha tra l’altro la funzione principale di proteggerlo. Tra l’altro alla rimozione del prepuzio sui neonati, ho letto, viene rimosso anche il frenulo. Studi recenti affermano che l’escissione del prepuzio più l’asportazione del frenulo eliminerebbe del 50% il piacere sessuale dell’uomo e sarebbe l’analogo dell’escissione del clitoride nella donna. Mutilazione maschile acconsentita a norma di legge !!! Tutto questo lo trovo assurdo. dopo i terribili casi recenti di decessi, la si vuole fare addirittura passare dal SSN!!! Purtroppo in alcune regioni si può già fare. Non capisco perché gli uomini in generale non si facciano sentire , invece di subire passivamente. Ah scusate, la teoria dell’igiene: lo smegma é una secrezione naturale degli organi genitali maschili e FEMMINILI, ovviamente l’accumulo di essa porta a cattivi odori. Nelle donne si accumula tra le pieghe delle piccole labbra e il clitoride. Quindi come facciamo? Semplice: tagliamo tutto! Un po’ di buon senso dunque, basta lavarsi!

  2. A quanto pare il maschio umano, anche bambino, è considerato meno degli animali, se pensiamo ai cosmetici cruelty free e non testati su animali. Mentre c’è chi non ha problemi a “ringiovanire” con trattamenti derivati da prepuzi di bambini

  3. Una spunto di riflessione….finora la circoncisione era limitata a fedeli di religione ebraica o islamica, ma ho letto da qualche parte che un possibile metodo per combattere la trasmissione delle malattie veneree consisterebbe per l’appunto nella circoncisione (https://www.fondazioneveronesi.it/magazine/articoli/altre-news/la-circoncisione-puo-prevenire-laids) … in alcuni stati (es. U.s.a.) è pratica diffusa da vari anni, potrebbe essere introdotta anche in italia un giorno non troppo lontano , iniziando dai neonati ‘, … per gli adulti bisognera’ attendere possibili sviluppi ;-D ( sto scherzando, ma fino a un certo punto …)

    1. Nell’Islam non è obbligatoria, solo raccomandata, e si dice chiaramente che se il ragazzo è spaventato all’idea è consigliato non farla.
      Sono molto più pericolose le lobby della circoncisione di origine USA, a mio parere.
      Poi c’è un aspetto che quasi nessuno considera: la mutilazione genitale maschile è la “porta di servizio” per quella femminile, è proprio la MGM che contribuisce in buona parte a tenere in vita e rinvigorire la FGM – esempio:

      “Joint Spokesperson Noor Hazeema Haris said that although Muslims wholeheartedly support the abolition of traditional practices harmful to women and children such as FGM, in case it is shown to exist in Sri Lanka, the Islamic practice of female circumcision is vastly different. She pointed out that this religious obligation practiced by the Muslims of the country for centuries in keeping with the requirements of the Islamic faith is not FGM. This was evident from the Joint Ministry of Health (MOH) and WHO report on Violence and Health in Sri Lanka in 2008, which states categorically that FGM does not exist in Sri Lanka.
      She pointed out that while countless Sri Lankan Muslim Women have undergone childbirth deliveries in Governmental and Private Hospitals over the past decades, not a single case has arisen where Muslim women have been shown to have undergone FGM. It is therefore very clear that Sri Lankan Muslim women have never experienced FGM.
      She further pointed out that female circumcision practiced by Muslims is a very minor procedure similar to male circumcision where the prepuce of the clitoris is removed. This is the same as hoodectomy which is a legal cosmetic procedure chosen by women to improve genital hygiene and enhance their sex lives.
      “It is something that is arranged and done by women. Those who say this is male oppression against women are mistaken. It is we who do it just like our mothers and grandmothers and countless generations of our women have done. We continue to practice it because we know it benefits us. Even educated Muslim women support it wholeheartedly”, she added.
      The submission concluded that female circumcision like male circumcision is a religious obligation for Muslims and that their religious rights as Sri Lankan citizens are safeguarded by the Constitution of Sri Lanka. Since this is a religious obligation, almost all Muslim Women and girls would have to undergo the procedure by hiring the services of traditional female circumcisors known as Ostha Mamis in case doctors refuse to perform this procedure citing the above mentioned circular. This could lead to serious medical complications which would amount to FGM.
      If as medical complications have arisen among some women circumcised by Osthamaamis as alleged by Women’s Rights groups, it is all the more reason to medicalise the procedure instead of prohibiting it, which will only drive the procedure underground and put girls and women at unnecessary risk.
      “We therefore urge the Parliament of Sri Lanka to reject any legislation drafted with a view to prohibit the practice of female circumcision as it will be infringing on the rights of Muslims to the free practice of their faith.We also urge that the Ministry of Health immediately withdraw the said circular and if needs be, issue a fresh circular prohibiting FGM, but exempting the Islamic procedure of female circumcision from the definition as done in other Muslim countries like Indonesia” concluded the submission.
      The Muslim Representatives included M.N.M.Naphiel, President of the All Ceylon YMMA Conference, Asiff Hussein, Vice-President Outreach, Centre for Islamic Studies, Noor Hazeema Haris, Co-ordinator of United Religions Initiative, Sheikh M.F.M Farhan, Manager, All Ceylon Jamiyyathul Ulama and Sheikh M.A. Haris, Co-Ordinator of the Fatwa Committee of All Ceylon Jamiyyathul Ulama.
      The committee agreed to give them a hearing and requested that medical evidence be submitted to prove that female circumcision of the type prescribed in Islam causes no harm and benefits women as stated by the joint representatives.”

      Questo è lo Sri Lanka, usano esattamente le stesse motivazioni della MGM, e l’esistenza della MGM, per giustificare la FGM, addirittura citano i benefici della MGM come prova che vi sono benefici nella FGM, e hanno una vasta letteratura statunitense (sulla MGM) a dar loro manforte.

      http://www.dailymirror.lk/article/Muslim-groups-call-for-female-circumcision-to-be-medicalised-155186.html

      E’ una cosa terrificante.

    2. Per combattere la trasmissione di malattie veneree usare il profilattico sarebbe una soluzione troppo semplice, molto meglio una mutilazione involontaria quando sei un neonato.
      Quando ti trovi a leggere aticoli come questo della “Fondazione Veronesi” in cui nemmeno lontanamente viene posto il dubbio della liceità di tale pratica, ti accorgi di lottare contro i mulini a vento

      1. Ma a polverizzarli si fa prestissimo, basta che un uomo adulto domandi loro: “davvero? Allora posso farmi circoncidere e poi avere tutti i rapporti non protetti che voglio?”.

  4. Qui un utile approfondimento per eventualmente integrare un prossimo articolo. “Back in 1986, Rita Levi-Montalcini and Stanley Cohen’s discovery of EGF earned them the Nobel Prize and the compound was also shown to promote wound healing in clinical studies (which is probably why the beauty industry jumped onto the bandwagon in the quest for ageless skin). When it comes to the origin of these foreskins these days, according to The Cut, one facialist said the cells are grown in a lab, ‘not continually harvested fresh from Korean male babies – the progenitor cells are cloned’.”

    I trattamenti facciali che utilizzano questo fattore di crescita sono in uso da decenni.

    Condivido comunque il discorso sull’ipocrisia e i doppio standard delel femministe e degli indignados professionali.
    Sulle mutilazioni genitali esiste ancora un intolelrabile doppio standard.

    https://metro.co.uk/2018/05/21/truth-behind-sandra-bullocks-controversial-penis-facial-amid-worldwide-rage-7565989/?ito=cbshare

    Twitter: https://twitter.com/MetroUK | Facebook: https://www.facebook.com/MetroUK/

    1. https://www.miamo.com/i-5-fattori-di-crescita-utilizzati-da-miamo-per-rigenerare-la-tua-pelle/

      bio-placenta, placenta umana, cellule staminali, ricerca sui fattori di crescita, è un campo vastissimo in cui tutti i nostri principi e i nostri standard morali vengono messi alla prova. Maneggiare con cura prima di dare del mostro o della mostra a qualcuno/a.
      Lo dico da antifemminista militante convinta, atea e libertaria..

      1. Certo, c’è solo una differenza, che la bio-placenta e la placenta umana non sono MUTILAZIONI, cara antifemminista militante, libertaria ed atea (embè?). Riesce a coglierne la sottile differenza ? Il problema qui è la totale accettazione sociale di una pratica schifosa come la circoncisione (che non sia seriamente motivata da patologie come una grave fimosi), proprio perché praticata sul corpo maschile

      2. “è un campo vastissimo in cui tutti i nostri principi e i nostri standard morali vengono messi alla prova”

        Questo è vero. E’ una opportunità importante anche secondo me.

        Eviterei però di includere nel computo i cosmetici che, rispetto ai farmaci, saltano qualche controllo.
        Almeno i farmaci non sono prodotti di massa e il rischio di abuso è controllabile.

        Eviterei anche i facili entusiasmi.
        Per esempio il glioblastoma (terribile tumore al cervello che non lascia scampo) se non sbaglio è causato da un impazzimento del fattore di crescita dei fibroblasti.

        A che serve morire bellissimi?

  5. Donnismo mostroide che avanza come finto progresso culturale. E l’Unicef e le altre organizzazioni mondiali a tutela dei minori stanno a guardare?

  6. Ciao Davide buongiorno.
    Una volta appurato le fonti, perché non cercare di diffondere queste notizie e articoli in un ambito più ampio.
    Dove ci sia più visibilità.
    Ti rimando all osceno blog odierno di Michela Paganini su Huffington post.
    É lei che lo possono leggere in molti, versione online.

    1. Ci ho provato spesso, Gianfermo, ma vengo bloccato in moderazione. Sia che commenti normalmente sia che metta i link agli articoli. Sono molto severi nel tagliare fuori versioni alternative (e vere). In ogni caso continuo a provarci. Fatelo anche voi però. Magari sulla massa qualcosa gli sfugge!
      Per il resto, i media mainstream hanno tirato su un muro nei confronti miei e dei miei contenuti. Non mi stupisce. Ma presto saranno costretti ad aprire le porte, vedrai.

    2. Purtroppo non è assolutamente possibile far circolare idee contrarie al mainstream.
      Quando a volte scrivo che il MinCulPop fascista avrebbe solo da imparare non scherzo.
      Il sito più asfissiante per me è Il Post ma la gara a chi censura di più è molto aperta.
      Se solo ti permetti di sollevare una piccola obiezione al sistema femminazista sei bannato a vita.
      Non serve a niente mostrarsi educato e gentile: è proprio l’argomento che non si deve trattare.
      Anzi è più facile essere pubblicati se sputi insulti perché hanno bisogno di stigmatizzare il nemico.
      Avrebbe più senso fare sistema tra noi vista la situazione se non fossimo sempre così divisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: