STALKER SARAI TU

Mi avete convinto: il blog si apre alla réclame

Questo blog ha interrotto le pubblicazioni il 14/09/2020, dopo 4 anni di attività.

Le sue tematiche sono ora sviluppate da una nuova piattaforma:

LA FIONDA

https://www.lafionda.com

<

Non molti giorni fa ho proposto, qui e sui social collegati al blog, un sondaggio per capire che accoglienza avrebbe avuto l’offerta di articoli “top” a pagamento. Un’idea come un’altra per cercare di mettere insieme un po’ di risorse con cui ammortizzare i costi crescenti di gestione di un apparato comunicativo sempre più seguito e dispendioso. Tutti i sondaggi hanno detto con grande chiarezza: no. Gli articoli a pagamento non sono graditi, anzi rischierebbero di rappresentare un disincentivo, specie per i nuovi lettori.

A riprova (ma già lo sapevo) della splendida comunità che si è coagulata con il tempo attorno a questo blog, oltre alla bocciatura dell’idea mi sono state date molte altre idee molto buone, che piano piano valuterò: podcast, contenuti multimediali, “libretti d’istruzioni” per affrontare determinate situazioni, il tutto a pagamento (con prezzi bassi). Soprattutto nessuno si è espresso contro l’idea di dare accesso alla pubblicità sul blog, eventualità a cui sono sempre stato contrario per principio. Io che detesto la réclame, e in buona parte le attribuisco la colpa della pessima informazione che abbiamo, ritenevo incoerente ospitarne sulle mie pagine.


Fatevi scappare qualche ditata o qualche click ogni tanto…


Tuttavia siete stati persuasivi e incoraggianti sotto questo punto di vista. Non è facile piegarmi a diverso consiglio, se sono aggrappato a uno dei miei principi-cardine, ma voi, con una gran dose di buon senso e di “realpolitik”, siete riusciti nell’impresa, facendomi capire che, usando Google AdSense non avrei dovuto affrontare (come gli altri media) inserzionisti organizzati capaci di condizionarmi. E così, da sabato, il blog si è aperto all’odiata pubblicità e ospita, in homepage e negli articoli, un po’ di banner trasmessi da Google. Arriverà sicuramente qualcuna a puntare il dito e a dire che non tengo fede alla mia parola, ma credo di poter rispondere che, non avendo Governo e Stato che mi finanziano a babbo morto come i vari strumenti e canali donnisti, un po’ di réclame non potevo non accettarla, sebbene obtorto collo.

Gestire gli annunci non è semplice, quindi se notate qualche pasticcio, per favore ditemelo. Idem se ritenete troppo fastidiose e invasive le impostazioni che ho dato. Non ho il potere di selezionare gli annunci, Google lo fa per me, purtroppo. Ed è sintomatico che il primo annuncio che ho visualizzato riguardasse un metodo naturale per curare la stipsi… Insomma, non sono responsabile di ciò che il sistema fa apparire. Dovesse venire mostrato il banner di qualche campagna di Ro$a No$tra, non significa che ho cambiato parrocchia (le bugie le dicevo da bambino, ora non ne dico più…), né che ho intelligenza con il nemico. Semplicemente non dipende da me (ma nel caso avvisatemi, così tolgo tutto). Oltre a questo, l’invito è ovviamente a disattivare l’AdBlock per il blog.


Ti piace questo articolo? Sostieni il blog con una donazione. Grazie

Oltre a questa, ci sono altre novità pendenti su cui sto lavorando. Siete stati prodighi di consigli e cercherò, compatibilmente col tempo disponibile, di mettere in atto quanto più possibile. Un po’ per dare un servizio informativo sempre migliore, più ampio e autorevole, un po’ perché gli armamenti vanno sempre aggiornati se si vuole tenere testa a un nemico ricchissimo e ben foraggiato. Mi scuso se la transizione verso le novità dovesse comportare qualche inestetismo o fastidio per voi che leggete. Mi auguro possiate pazientare: sono lavori in corso in quella che è anche (forse soprattutto) casa vostra. Faccio il possibile per renderla sempre più calda e accogliente, nel caso voleste invitare qualcuno o qualcuna.


ACQUISTA “LA PARABOLA DEL CRICETO”
CARTACEO o E-BOOK
Anche su: Amazon, IBS, Mondadori, Feltrinelli

lpdc banner

ACQUISTA “LA PARABOLA DEL CRICETO”
CARTACEO o E-BOOK
Anche su: Amazon, IBS, Mondadori, Feltrinelli


Iscriviti per ricevere la newsletter settimanale di “Stalker sarai tu”:

Loading

11 thoughts on “Mi avete convinto: il blog si apre alla réclame

    1. Mica lo posso impedire. Chiaro che se usate AdBlock anche quel misero guadagno dalle pubblicità viene meno. In ogni caso: liberi tutti, ci mancherebbe.

  1. Niente da obiettare… E spero che non ci siano soggetti in malafede che abbiano il coraggio di criticare la scelta..

  2. Niente da obiettare… E spero che non ci siano soggetti in malafede che abbiano il coraggio di criticare la scelta..

  3. hai fatto bene a mettere la pubblicità… solo gli stupidi non cambiano mai idea si dice, e secondo me sei stato intelligente a cambiare idea e l importanza di questo blog arriva anche dal fatto che tutti possono leggerlo… in my opinion

  4. Come dicevo quando hai posto la domanda, non vedo problemi con la pubblicità, è un modo legittimo e innocuo per sostenere il blog. Tuttavia mi capita sia con Firefox che con Chrome, e può darsi che capiti solo a me, che all’inizio dell’articolo un riquadro pubblicitario copra alcune righe, che diventano quindi illeggibili. Per rimuoverlo non vedo la solita “x”, ma devo cliccare nell’angolo in alto a destra del riquadro, poi “nascondi annuncio”, poi devo scegliere il motivo per volerlo nascondere. A questo punto il riquadro scompare, ma solo per ricomparire la volta successiva. E’ un po’ fastidioso. Gli altri riquadri pubblicitari, inframezzati al testo, si armonizzano bene e non danno problemi. Con AdBlock comunque scompare ogni pubblicità.

  5. Concordo, un pò di pubblicità non pregiudicherà di certo l’eccellente lavoro svolto, ne inficerà la qualità degli articoli che verranno proposti.

  6. Ottima scelta. Se si deve scegliere una via per il finanziamento è senz’altro la migliore perché la réclame sul web è molto meno fastidiosa di quella classica, perché mirata.
    Io di solito manco la noto, ma tanto per dire: l’ultima che ho notato era quella della maglietta “sessista” del Carrefour, che avevo preso a 10,76 euro x 2 (2 magliette) – ieri mi è arrivata la pubblicità degli sconti sulla stessa roba: presa a 8,02 euro per mio figlio che diceva che la voleva anche lui. Se non fosse arrivata la pubblicità l’avrei ordinata comunque tra una settimana, massimo 10 giorni, e l’avrei pagata oltre 10 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: